• moschiniadvcom

TRENTO - Viaggio in Serbia


Una quarantina di studenti di UPT Trento, coordinati dalla docente Francesca Pisoni, ha avuto modo di recarsi in Serbia per approfondire la conoscenza di quel Paese e per conoscerne anche il sistema scolastico. Dopo un lungo viaggio in pullman con a bordo anche referenti di Trentino con i Balcani Onlus, e i controlli di 3 frontiere, il gruppo ha visitato la città di Novi Sad, famosa per la sua mescolanza di culture, la Fortezza Petrovaradin, la chiesa ortodossa, la cattedrale cattolica e la sinagoga. Arrivati a Belgrado, dopo aver mangiato a base di cevapcici, carsko meso, kobasice, rolovana piletina, srpska salata, gli studenti di UPT hanno fatto due passi nel centro e visitato il tempio di Sveti Sava, il secondo più grande al mondo nel suo genere e la sua cripta dorata. Importante quindi l' incontro con due donne straordinarie, Stasa e Suada, del movimento Donne in Nero di Serbia e di Bosnia Erzegovina, che si battono quotidianamente contro le politiche di odio, la discriminazione e la violenza attraverso una rete locale, regionale e internazionale. Il nostro gruppo ha poi avuto modo di visitare i luoghi più significativi della Belgrado degli anni 90 in compagnia di una guida d'eccezione, il giornalista Dragan Petrovic, che ha raccontato la sua esperienza e condiviso le sue preoccupazioni e le sue speranze per la Serbia di oggi. Quindi tappa obbligata alla famosa Kalemegdan, fortezza situata sulla confluenza tra Sava e Danubio, confine tra Impero Austroungarico e Impero Ottomano. Il viaggio attraverso la Serbia si quindi snodato in direzione sud/est, con l’autostrada che attraversa le verdissime pianure della Serbia centrale, poi deviazione verso est su una strada tutta curve e boschi e finalmente la cittadina rurale di Knjazevac. Qui hanno sede la Tecnicka Skola e Centar Lokalne Demokratije Lda, partner del progetto Educazione alla Cittadinanza Globale tra Trentino e Balcani, promosso grazie a una collaborazione con Trentino con i Balcani Onlus, Centro per la Cooperazione Internazionale, Progetto Prijedor. Progetto che ha favorito l'incontro e la formazione di professori trentini e balcanici nel 2018 e gettato le basi per l'organizzazione di questo viaggio. Nella giornata dedicata all'incontro con gli studenti della Tecnicka Skola di Knjazevac, divisi in due gruppi e in compagnia dei coetanei serbi, i ragazzi e le ragazze del CFP-UPT Sede di Trento hanno visitato la cittadina di Knjazevac e la scuola, compresi i laboratori di simulimpresa e di lavorazione della pelle. Un viaggio che non è solo una gita, ma un percorso di consapevolezza e formazione, che mira a formare cittadini europei e cittadini del mondo consapevoli.

Referente: Prof.ssa F. Pisoni


52 visualizzazioni

Università Popolare Trentina 

Scuola delle Professioni per il Terziario

 

Via Prati 22 - 38122 Trento

Provincia di Trento - Italia

P. IVA 01257420222

C.F. 96013940224