• CFP-UPT

CLES - Scuola-lavoro: positivo confronto con le imprese.


Imprese, esercizi commerciali e studi professionali hanno incontrato, giovedì pomeriggio presso l’UPT di Cles, le scuole del territorio per un confronto costruttivo sulla formazione aziendale e l’apprendistato duale. L’incontro promosso da Confcommercio, unitamente al dipartimento della Conoscenza della Provincia e da UPT, ha visto la partecipazione di un buon numero di aziende che hanno avuto la possibilità di conoscere l’offerta formativa nelle valli del Noce e confrontarsi sulle modalità di attivazione delle esperienze formative degli studenti all’interno del tessuto economico e produttivo delle due valli. “Sentiamo spesso parlare di alternanza scuola-lavoro e di formazione duale – ha introdotto il direttore di UPT Walter Iori – ma spesso queste esperienze vengono confuse con i tirocini e gli stage di qualche settimana, finalizzati solamente ad una prima introduzione o conoscenza del mondo del lavoro. Serve fare un passo avanti di qualità – ha concluso Iori – manifestando le reciproche aspettative per la crescita professionale dei ragazzi e per mettere a disposizione delle imprese personale sempre più competente ed aggiornato”. Presenti in sala i rappresentanti di tutte le scuole superiori, dal Liceo Russell all’Istituto Pilati, dal Martino Martini di Mezzolombardo ai Centri di Formazione Professionale UPT ed ENAIP, che operano nel settore dei servizi alberghieri, commerciali ed amministrativi.

Giannina Montaruli di Confcommercio ha ribadito la necessità di rafforzare il rapporto con il mondo della formazione, dal momento che ci sono importanti opportunità per le aziende che vogliono avviare percorsi di alternanza scuola-lavoro e progetti di formazione duale sul modello tedesco. In Austria e Germania infatti le aziende che ospitano tirocinanti in formazione possono usufruire di incentivi fiscali e particolari forme di contribuzione. La funzionaria del Dipartimento della Conoscenza Silvia Ciaghi ha spiegato nel dettaglio le diverse possibilità di collaborazione tra scuole ed imprese, ribadendo che attivando determinati percorsi le aziende hanno la possibilità di formarsi in casa dipendenti con elevata professionalità. Serve ovviamente la convinzione dell’azienda che deve diventare formativa ed accogliente. Insomma un incontro positivo che ha rinvigorito il dialogo con il tessuto commerciale e produttivo del territorio, conclusosi con la reciproca conoscenza e l’attivazione di concreti progetti formativi a favore degli studenti.


0 visualizzazioni

Università Popolare Trentina 

Scuola delle Professioni per il Terziario

 

Via Prati 22 - 38122 Trento

Provincia di Trento - Italia

P. IVA 01257420222

C.F. 96013940224